Streptococco sintomi adulti: i più comuni

2 Replies

Streptococco sintomi
Pubblicità

Streptococco sintomi adulti

La faringite streptococcica determinata dall’omonima famiglia di batteri è responsabile anche di altre  infezioni contagiose che aggrediscono la gola e che colpiscono con una maggiore frequenza i soggetti più giovani e quelli con sistemi immunitari debilitati, anche se molto spesso possono colpire soggetti di ogni età. Per rilevare la presenza dell’infezione è importante riconoscere i streptococco sintomi negli adulti e sottoporsi agli specifici esami clinici, in questo modo il medico potrà consigliare la cura migliore per trattare il problema. Tra i sintomi più comuni che si accompagnano con l’insorgenza del mal di gola da imputare all’infezione  streptococcica si menziona principalmente un dolore intenso o moderato alla gola, che solitamente tende ad aumentare quando il soggetto deglutisce, questo dolore è provocato dall’infiammazione delle tonsille che oltre ad essere gonfie appaiono anche ricoperte di macchie bianche che possono anche essere presenti solo nella gola.  Sono sintomi tipici della faringite streptococcica i linfonodi del collo ingrossati e doloranti come anche dei caratteristici puntini rossi che ricoprono in lungo ed in largo la lingua, soprattutto nella parte posteriore della bocca. Questi puntini che vengono chiamati  petecchie si colorano di rosso accesso o rosso scuro ed appaiono infiammati. Maggiori informazioni su Streptococco sintomi, infezioni, trattamenti.

Altre possibili manifestazioni sintomatiche secondarie

streptococco sintomi adulti

streptococco sintomi adulti

L’infezione da streptococco in alcuni casi è accompagnata da altri sintomi che comunemente possono sorgere in concomitanza con la manifestazione sintomatologica tipica delle malattie infettive, come ad esempio: febbre con temperature che possono anche superare i 38° C; c’è poi chi lamenta mal di testa e nausea; alcuni pazienti avvertono invece dolori muscolari che interessano gli arti inferiori e la zona lombare a cui si associa una sensazione continua di stanchezza e spossatezza; non sono rari i casi in cui il soggetto percepisce anche difficoltà respiratorie. In alcuni quadri clinici i pazienti colpiti da infezioni da streptococco presentano anche: naso che cola, tosse, voce roca, alitosi anche se l’alito cattivo si evidenzia solo in casi sporadici. Generalmente il medico prescrive al paziente dei farmaci che mirano a lenire il dolore e l’infiammazione del cavo orale, si tratta principalmente di antidolorifici e medicinali specifici che contrastano l’infezione batterica, inoltre si consiglia l’assunzione di molti liquidi e di cibi freddi. Ulteriori notizie utili su Sintomi streptococco: le principali manifestazioni.

Pubblicità

2 comments

  1. Emanuela

    Salve! Mio figlio, 16 anni, ha avuto circa 8 anni fa una reazione con Schoenlein; le analisi hanno rilevato la presenza dello streptococco. Purtroppo, a distanza di anni, capita di avere nuovamente questi episodi. Vorrei sapere se ci sono degli esami specifici da fare, se è una manifestazione che rivela un problema serio e se c’è una cura risolutiva. Grazie!

  2. adriana pellerito

    buona sera,
    ho 45 anni e soffro da parecchi anni di dolori in varie parti del corpo .mi hanno consigliato i seguenti esami ma adesso non so se cominciare la terapia antibiotica.Premetto di essere stata operata di tonsille da bambina.
    TAS 498 (inf 200)
    streptozyme test 200 (inf 100)
    microstreptokit (MSK)1:170 titolo signif. magg. 1:340
    ves 2 (inf 16)
    tampone faringeo negativo
    uno degli specialisti che ho consultato mi consiglia di fare azitromicina cpr per 4 cicli intervallati da 7 giorni di pausa
    vi chiedo un parere
    cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.