• Pubblicità
  • Batteriuria: batteri nelle urine

    Batteriuria: batteri nelle urine Il termine medico batteriuria segnala la concentrazione significativa di batteri nelle urine, che a può segnalare la presenza di infezioni urinarie in corso da appurare con la ripetizione delle analisi delle urine, perché talvolta si può registrare una condizione di batteriuria fittizia, causata dalla contaminazione batterica del campione urinario durante la […]
    Continua..
  • Brucellosi nell’uomo

    Brucellosi nell’uomo Una malattia infettiva come la brucellosi, provocata dai batteri del genere Brucella, provoca un quadro di sintomi sistemici quali: febbre, brividi, forte cefalea, lombalgia, dolori ossei, dolori articolari, sudorazione notturna, diarrea; possono in seguito sorgere ulteriori sintomi come perdita di appetito, perdita di peso, stipsi grave, disturbi del sonno e depressione. L’infezione si […]
    Continua..
  • Infezione batterica del processo mastoideo

    Infezione batterica del processo mastoideo Se non trattate in maniera adeguata le infezioni streptococciche possono progredire dando vita a delle complicanze che tendono a diffondere il focus batterico ai tessuti adiacenti, come nel caso dell’infezione batterica dell’orecchio che può propagarsi verso i seni paranasali, causando episodi di sinusite oppure verso il processo mastoideo causando mastoidite. […]
    Continua..
  • Erysipelothrix rhusiopathiae infezioni

    Erysipelothrix rhusiopathiae infezioni Un batterio gram positivo denominato Erysipelothrix rhusiopathiae è responsabile di un’infezione cutanea non molto comune nell’uomo identificata con il termine di erisipeloide. Molto più frequentemente i batteri del genere Erysipelothrix infettano insetti, crostacei, molluschi, pesci, uccelli e mammiferi, nel caso invece di focus infettivo a carico dell’uomo esso si viene a manifestare […]
    Continua..
  • Risposta anomala del sistema immunitario a faringotonsillite

    Risposta anomala del sistema immunitario a faringotonsillite La causa alla base della febbre reumatica è la risposta anomala del sistema immunitario a faringotonsillite, un’infezione tonsillare dovuta ad un comune batterio: lo streptococco beta-emolitico di gruppo A. Questa infezione streptococcica si sviluppa tendenzialmente in alcuni soggetti predisposti che risentono di infezioni ripetute alla gola causate dallo […]
    Continua..
  • Acinetobacter baumannii infezioni ospedaliere

    Acinetobacter baumannii infezioni ospedaliere In base alla classifica dei batteri che possono mettere maggiormente a repentaglio la salute umana, dalle indicazioni fornite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità anche diverse specie e sottospecie di Acinetobacter sono responsabili d gravi infezioni dei polmoni e del sangue, con maggiore insorgenza in ambito ospedaliero. Questi bacilli Gram-negativi, si possono diffondere […]
    Continua..
  • Staphylococcus epidermidis quando diventa patogeno

    Staphylococcus epidermidis quando diventa patogeno Tra i microrganismi della flora della pelle che possono risultare pericolosi per la salute dell’uomo, lo Staphylococcus epidermidis può diventare patogeno soprattutto in individui con un sistema immunitario indebolito o compromesso; il batterio tende a cambiare la propria natura anche in ambiente ospedaliero alimentando le infezioni che tendono a colpire […]
    Continua..
  • Livelli difensivi dell’organismo contro i batteri

    Livelli difensivi dell’organismo contro i batteri Diversi meccanismi vengono messi in atto per contrastare eventuali aggressioni patogene esterne e tra i principali livelli difensivi dell’organismo contro i batteri. La pima barriera difensiva esterna è di tipo fisico, chimico e biologico con lo scopo di impedire la penetrazione di elementi estranei oppure aggressivi, come i batteri. […]
    Continua..
  • Sindrome cutanea combustiforme da stafilococco

    Sindrome cutanea combustiforme da stafilococco Alcune sostanze tossiche prodotte da certi tipi di stafilococchi causano la separazione dello strato superficiale dell’epidermide dal resto della cute attivano quella che viene definita sindrome cutanea combustiforme da stafilococco ossia una reazione cutanea che si evidenzia con formazione di vescicole e desquamazione. L’infezione stafilococcica fa apparire la pelle ustionata […]
    Continua..
  • Sindrome dello shock tossico da streptococco o da stafilococco

    Sindrome dello shock tossico da streptococco o da stafilococco Un’infezione causata da Streptococcus pyogenes e Staphylococcus aureus, espone al rischio di insorgenza di una grave complicanza come la sindrome dello shock tossico da streptococco o da stafilococco, una risposta infiammatoria multisistemica, provocata da ceppi batterici in grado di produrre alcuni tipi di esotossine, tra cui […]
    Continua..