MeMed BV™ per distinguere infezioni batteriche da quelle virali

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

MeMed BV™ per distinguere infezioni batteriche da quelle virali

Un nuovo strumento, approvato per uso clinico nella UE, è stato sviluppato per determinare una diagnosi rapida e così discriminare con precisione un’infezione virale da una batterica, si tratta del test MeMed BV™, con il quale è possibile stabilire se somministare al paziente gli antibiotici, tenendo conto della stessa risposta del sistema immunitario all’infezione in atto. Questo test permette non solo di identificare il patogeno in breve tempo ma anche di combattere gli episodi di antibiotico-resistenza, dal momento che il medico potrà impostare il trattamento terapeutico più adeguato. Grazie al ricorso a tale strumento diagnostico è possibile inoltre identificare infezioni batteriche aggressive al loro esordio. Il test nasce dall’idea di una start-up israeliana, ed è stato sviluppato grazie a finanziamenti della Comunità Europea facendo capo al programma Horizon 2020, il progetto ha visto la collaborazione di divese nazioni quali: Germania, Olanda, Svizzera ed Italia (Clinica Pediatrica e della Struttura di Microbiologia dell’Università degli Studi di Perugia). Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di https://www.notiziariochimicofarmaceutico.it/2018/11/15/test-rapido-per-distinguere-le-infezioni-batteriche-da-quelle-virali/.

Come funziona il test

MeMed BV™

MeMed BV™

Il test rapido per distinguere le infezioni batteriche da quelle virali consiste in una piattaforma di piccole dimensioni che permette di eseguire il test in 15 minuti garantendo un alto livello di precisione. MeMed Key™ è un dispositivo che prende in considerazione la risposta immunitaria in presenza di un focus infettivo, rilevando la concentrazione a livello ematico delle proteine TRIAL, IP-10, proteina C reattiva, le quali aumentano o diminuiscono come risposta immunitaria a batteri o virus. A distinguere questo mezzo diagnotico dagli altri test che cercano di individuare batteri o virus, sono diversi elementi che permettono di poter sfruttare la sua velocità e precisione. Inoltre questo test per distinguere le infezioni batteriche da quelle virali si dimostra alquanto vantaggioso nel caso di diagnosi di focus infettivi localizzati in sedi di non facile accesso, questo perché si impiegano dei biomarcatori immunitari ad hoc che hanno la capacità di poter fluire in tutto il corpo. Un altro vantaggio che mostra il MeMed Key™ è quello di poter prevenire eventuali falsi positivi dovuti al rilevamento di batteri o virus che non causano la malattia infettiva.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.