Glomerulonefrite postinfettiva come si manifesta

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Glomerulonefrite postinfettiva come si manifesta

Una forma di sindrome nefritica, ossia di condizione patologica che colpisce il rene, è rappresentata dalla glomerulonefrite postinfettiva, una comune causa di patologia glomerulare che tende a colpire soprattutto i bambini di età compresa tra 5 e 15 anni. Dal punto di vista clinico, la maggior parte dei casi è scatenata da ceppi nefritogenici dello streptococco β-emolitico di gruppo A, responsabili di infezioni primarie quali faringite ed impetigine che possono evolvere nella glomerulonefrite postinfettiva. Tra i possibili responsabili del quadro patologico vanno segnalati anche altri batteri, i virus, i parassiti, le rickettsie, i funghi; si fa riferimento anche ad altri fattori eziologici che possono provocare la glomerulonefrite postinfettiva quali l’endocardite batterica e l’infezione di uno shunt ventricoloatriale. Il meccanismo di insorgenza della glomerulonefrite non è noto, si ipotizza che a scatenare il focus infettivo sia la congiunzione degli Ag microbici alla membrana basale glomerulare con l’attivazione di una pathway sostitutiva del complemento sia direttamente sia attraverso lo scambio con Ac circolanti, si verifica così un danno glomerulare focale o diffuso. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di https://www.msdmanuals.com/it-it/professionale/disturbi-genitourinari/disturbi-glomerulari/glomerulonefrite-postinfettiva.

La sintomatologia

Glomerulonefrite postinfettiva

Glomerulonefrite postinfettiva

I pazienti colpiti da glomerulonefrite postinfettiva streptococcica presentano una sintomatologia variabile che include delle manifestazioni variabili da soggetto a soggetto, anche se nella maggior parte dei casi si registrano sintomi come: ematuria asintomatica, proteinuria, proteinuria, oliguria, edema, nefrite con micro o macroematuria, ipertensione, insufficienza renale. Molto raramente i pazienti possono sviluppare una condizione più severa, che sfocia nella sindrome polmonare-renale con ematuria ed emottisi, in tal caso i soggetti evidenziano un’insufficienza renale che causa sovraccarico idrico con insufficienza cardiaca, in associazione ad una forma di ipertensione grave che richiede la dialisi . In caso di glomerulonefrite postinfettiva non streptococcica, il paziente manifesta dei sintomi non specifici che rendono necessaria una diagnosi differenziale con altri quadri clinici quali: poliarterite nodosa, emboli renali, nefrite interstiziale acuta indotta da farmaci antimicrobici.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.