Cellulite orbitaria come si evidenzia

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Cellulite orbitaria come si evidenzia

In presenza di una infiammazione ed infezione della regione orbitale e periorbitaria che coinvolge l’area anteriore del setto orbitario può svilupparsi la cellulite orbitaria, da distinguere dalla cellulite presettale, con coinvolgimento delle strutture posteriori del setto; la cellulite presettale ha un inizio superficiale rispetto al setto orbitario, invece la cellulite orbitaria ha un coinvolgimento più profondo rispetto al setto orbitario. Questa problematica di solito tende a comparire come complicanza di una sinusite, soprattutto di una sinusite etmoidale, da ascrivere all’aggressione di specifici microorganismi quali: Streptococcus pneumoniae, Streptococcus pyogenes, Staphylococcus, Haemophilus influenzae. Il paziente risente così di una neoformazione calda associata a dolore, nei casi di decorso del focus infettivo può sorgere un difetto pupillare oppure delle possibili alterazione della visione e della motilità oculare. Se lo sviluppo della cellulite orbitaria è da associare ad una sinusite non trattata correttamente anche la comparsa della cellulite orbitaria può andare incontro ad eventuali complicanze se la condizione non viene trattata in maniera adeguata, tra le possibili conseguenze ci sono: lagoftalmo, entropion, necrosi palpebrale. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di: http://www.humanitas.it/malattie/cellulite-orbitaria.

Come si trattata la condizione patologica

cellulite orbitaria

cellulite orbitaria

In caso di cellulite orbitaria tendono a manifestarsi degli specifici sintomi quali: palpebre arrossate e calde, modificazione della visione, alterazioni della motilità oculare, edema delle palpebre, rigonfiamento della congiuntiva per l’accumulo di liquidi (chemosi congiuntivale), rigonfiamento verso l’esterno del bulbo oculare (esoftalmo irriducibile), dolori orbitari e periorbitari. In alcuni casi possono sorgere dei sintomi sistemici quali: reazione meningea, febbre, debolezza, nausea, vomito, delirio, coma. Per formulare la corretta diagnosi, dopo aver sottoposto il paziente ad una visita medica approfondita, si esegue un imaginig radiologico TAC orbite e seni; dopo aver identificato il quadro patologico della cellulite orbitaria si interviene prescrivendo una terapia antibiotica sistemica ad ampio spettro da avviare il prima possibile per scongiurare eventuali complicanze.

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.