Blastomicosi quadro patologico

Comment

Altri articoli
Pubblicità

Blastomicosi quadro patologico

Una micosi sistemica come la blastomicosi o malattia di Gilchrist si presenta con il quadro patologico di una malattia polmonare causata dall’inalazione di spore del fungo dimorfo Blastomyces dermatitidis. Il Blastomyces trova il suo habitat più congeniale nei terreni umidi ma anche dove prosperano legno e foglie marce, questo tipo di infezione è endemica in alcune regioni dell’America del Nord (Valli dei fiumi Ohio e Mississippi, Midwest settentrionale, New York, Sud del Canada). Il fungo Blastomyces dermatitidis non sempre causa sintomi, quando insorgono determinano un quadro di manifestazioni molto simile a quello della polmonite. Le spore inalate nei polmoni si trasformano in miceti invasivi che formano le gemme a base ampia, il focus infettivo può rimanere solo nei polmoni oppure propagarsi attraverso la via ematogena ed in tal caso possono svilupparsi infezioni focali in diversi distretti del corpo. La disseminazione ematogena di questa micosi sistemica può interessare: pelle, tessuto sottocutaneo, mucosa orale o nasale, linfonodi, tiroide, midollo osseo, encefalo, vertebre, estremità delle ossa lunghe, prostata, epididimo, testicoli, reni. Altre notizie su: https://www.msdmanuals.com/it-it/professionale/malattie-infettive/funghi/blastomicosi.

Forma polmonare e forma extrapolmonare

Blastomicosi

Blastomicosi

Il soggetto colpito da blastomicosi polmonare può essere asintomatico oppure manifestare una malattia acuta non grave, nei casi più preoccupanti il decorso può evolvere in un’infezione cronica progressiva caratterizzata da sintomi quali: dolore al torace, dispnea, tosse, febbre, brividi, sudorazione, versamento pleurico. Talvolta possono presentarsi delle infezioni dal rapido decorso peggiorativo che sfociano nella sindrome da distress respiratorio acuto. La blastomicosi extrapolmonare disseminata si caratterizza per una variabile sintomatologia, strettamente relazionata con il sito di disseminazione. La maggiore incidenza della micosi sistemica interessa la pelle con comparsa di lesioni cutanee singole o multiple, che possono manifestarsi anche senza coinvolgimento polmonare. Le lesioni vengono di solito ricoperte da papule o papulo-pustole che nello stadio avanzato della malattia infettiva lasciano il posto ad ascessi di diverse dimensioni non dolorosi. Il quadro sintomatologico può prevedere la formazione di papille irregolari, in alcuni casi compaiono delle bolle, in altri una singola lesione può apparire come una chiazza verrucosa sollevata cosparsa di ascessi; in presenza di sovrainfezione batterica possono subentrare episodi di ulcerazione.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.