• Pubblicità
  • Streptococcus pneumoniae produzione di pneumolisina

    Pubblicità Streptococcus pneumoniae produzione di pneumolisina Le infezioni veicolate dallo Streptococcus pneumoniae si diffondono per la capacità del batterio di eludere la fagocitosi grazie alla presenza della capsula ed alla produzione di pneumolisina, una proteina che interagisce con le membrane delle cellule dell’ospite, bloccando l’attivita battericida dei fagociti e la motilità ciliare, come conseguenza si […]
    Continua..
  • Parodontite come si palesa

    Parodontite come si palesa Un’infiammazione delle gengive di natura batterica come la parodontite, detta anche piorrea, è una condizione patologica del parodonto che, se non viene trattata adeguatamente, può causare la perdita degli elementi dentali colpiti. La condizione patologica che inizialmente si evidenzia partendo da una gengivite, può progredire lentamente e peggiorare come conseguenza della […]
    Continua..
  • Streptococcus pneumoniae produzione di pneumolisina

    Streptococcus pneumoniae produzione di pneumolisina Le infezioni veicolate dallo Streptococcus pneumoniae si diffondono per la capacità del batterio di eludere la fagocitosi grazie alla presenza della capsula ed alla produzione di pneumolisina, una proteina che interagisce con le membrane delle cellule dell’ospite, bloccando l’attivita battericida dei fagociti e la motilità ciliare, come conseguenza si determina […]
    Continua..
  • Dosaggio del TAS: quali informazioni fornisce

    Dosaggio del TAS: quali informazioni fornisce Dal punto di vista clinico si esegue il dosaggio del TAS (Titolo anti streptolisinico) per rilevare il valore ematico degli anticorpi antistreptolina O, una sostanza prodotta dagli streptococchi beta emolitici di gruppo A, si può così misurare la quantità di antistreptolisina nel sangue, un anticorpo prodotto dall’organismo per contrastare […]
    Continua..
  • Altri articoli

    Infezioni da klebsiella oxytoca

    Infezioni da klebsiella oxytoca In ambito nosocomiale si registrano casi di infezioni da klebsiella oxytoca, un batterio gram-negativo  che tende a diffondersi principalmente sulle mani dei lavoratori ospedalieri. Una malattia sistemica veicolata dal klebsiella oxytoca è la batteremia, una condizione che viene a verificarsi quando i batteri si propaga a livello del sangue, diffondendosi in […]
    Continua..
  • Casi di rickettsiosi

    Casi di rickettsiosi Svariati agenti infettivi appartenenti al genere Rickettsia sono responsabili di rickettsiosi, infezioni diffuse in tutto il mondo causate da microorganismi che provocano generalmente sintomi quali febbre ed eruzione cutanea esantematica con frequente componente emorragica. Il genere Rickettsia include nel proprio gruppo numerose specie patogene per l’essere umano, a cui si devono diverse […]
    Continua..
  • La pericolosità dell’agente patogeno WIV1-CoV

    La pericolosità dell’agente patogeno WIV1-CoV I ricercatori hanno negli ultimi anni rilevato il rischio di una possibile epidemia veicolata da un nuovo agente patogeno riscontrato nei pipistrelli a ferro di cavallo, così dopo i casi di ebola e Zika un nuovo virus rischierebbe di infettare l’umo, si tratterebbe dell’agente patogeno WIV1-CoV. Il virus in questione […]
    Continua..
  • Infezione da enterococchi

    Infezione da enterococchi Nella maggior parte dei casi si registrano episodi di infezione da enterococchi nel contesto nocosomiale, in  quanto il patogeno tende a diffondersi nelle strutture sanitarie ed ospedaliere questo perché si tratta di ceppi infettanti che provengono dalla flora intestinale dei pazienti, determinando come conseguenza  l’attivazione di focus infettivi di diverso tipo che […]
    Continua..
  • Casi di stafiloenterotossicosi

    Casi di stafiloenterotossicosi Tra le tante infezioni diffuse dallo Staphylococcus aureus bisogna segnalare anche i casi di stafiloenterotossicosi o tossi-infezioni alimentari da Staphylococcus areus che sorgono di solito nei soggetti dopo aver consumato degli alimenti contaminati. Il principale alimento che può essere infattato dal patogeno è il latte crudo munto da vacche con patologia mastitica, […]
    Continua..
  • Eritrasma: infezione da Corynebacterium minutissimum

    Eritrasma: infezione da Corynebacterium minutissimum Un’infezione dermatologica come l’eritrasma è da imputare ad un’origine batterica visto che il principale responsabile di questa problematica cutanea è un batterio come il Corynebacterium minutissimum, che tende a proliferare a livello delle zone umide pieghe della pelle. Molto spesso l’eritrasma viene confuso con un’infezione micotica, per questo motivo si […]
    Continua..